In questo lavoro vengono presentati i risultati preliminari del progetto “Steady Wine”. Vini bianchi proteicamente instabili sono stati stabilizzati con impiego di materiali ceramici in un sistema a flusso. Il dispositivo filtrante ha dimostrato selettività nella rimozione delle proteine e una efficace prevenzione della instabilità proteica, senza influire sui parametri chimici del vino.

Nuovo dispositivo per la stabilizzazione in flusso continuo dei vini bianchi

Giuseppina Parpinello
Supervision
;
Luigi Ragni
Supervision
;
Andrea Versari
Supervision
2019

Abstract

In questo lavoro vengono presentati i risultati preliminari del progetto “Steady Wine”. Vini bianchi proteicamente instabili sono stati stabilizzati con impiego di materiali ceramici in un sistema a flusso. Il dispositivo filtrante ha dimostrato selettività nella rimozione delle proteine e una efficace prevenzione della instabilità proteica, senza influire sui parametri chimici del vino.
Giuseppina Parpinello, Arianna Riicci, Marina Serantoni, Andrea Balducci, Luigi Ragni, Andrea Versari,
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Parpinello et al_Enologo_2019_Premio Assoenologi.pdf

accesso aperto

Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per Accesso Aperto. Altra tipologia di licenza compatibile con Open Access
Dimensione 4.56 MB
Formato Adobe PDF
4.56 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/713347
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact