A retrospective observational study evaluated the risk factors for pre-slaughter losses occurring both ante-mortem (AM) and post-mortem (PM) and their economic impact in Italian heavy pigs production, following the case-study of a single abattoir. Of the 3,344,730 pigs transported, 1780 (0.053%) were lost AM (either during transport -56.6%- or during lairage -39.1%) and 1838 were lost PM (carcass condemnations). The estimated economic impact of AM and PM losses was of 862,000 €. The percentage of batches with at least one animal lost AM increased during summer (P<0.001), it was higher when journey lasted more than 90 min. (P<0.001), and was positively correlated with transport duration (P<0.01). Losses were higher (P<0.01) in batches transported at low stocking densities (defined as animals loaded on a truck - i.e., when heavier pigs were transported). Batches with lower slaughtering order (i.e., longer lairage time) had higher proportions of AM losses (P<0.001). Logistic regression analysis showed that the odds of a given batch to have at least one animal lost AM were 1.32 times higher for batches slaughtered in summer, 1.54 times higher if journey durations exceeded 90 min., 1.25 times higher for batches with low slaughtering order, and not significantly influenced by stocking density during transport.

Sono stati indagati retrospettivamente i fattori di rischio associati alle perdite animali che avvengono sia ante-mortem (AM) che post-mortem (PM) e il loro impatto economico sulla produzione. Dei 3.344.730 suini pesanti inviati ad un macello della regione Emilia-Romagna nel periodo aprile 2009 – dicembre 2013, 1780 capi (0,053%) sono stati persi AM (in particolare durante il trasporto o la sosta pre-macellazione; 56,6% e 39,1%, rispettivamente) e 1854 sono stati persi PM (carcasse giudicate non idonee al consumo). L'impatto economico stimato delle perdite (AM+PM) è stato di 862.000 €. La percentuale di partite di macellazione con almeno una perdita AM aumenta nei mesi estivi (P<0,001) nonché quando il viaggio dura più di 90 minuti (P<0,001), ed è positivamente correlata alla durata del trasporto (P<0,01). Le perdite AM più elevate (P<0,01) sono state registrate nelle partite trasportate a densità (definita come numero di animali per camion) inferiori (verosimilmente quando venivano trasportati suini più pesanti). Le partite con ordini di macellazione più bassi (corrispondenti a tempi di attesa prolungati) hanno avuto perdite AM più elevate (P<0,001). Il rischio di avere almeno una perdita AM è risultato 1,32 volte più elevato per le partite macellate in estate; 1,54 volte più elevato per viaggi di durata superiore ai 90 min.; 1,25 volte più elevato per le partire con basso ordine di macellazione, e non influenzato dalla densità durante il trasporto.

Indagine sulle perdite pre- e post-macellazione: il caso di un macello di suini pesanti (Survey on ante- and post-mortem animal losses: the case of an italian heavy pig abattoir)

NANNONI, ELEONORA;SERRAINO, ANDREA;GIACOMETTI, FEDERICA;MARTELLI, GIOVANNA;SARDI, LUCA;VITALI, MARIKA;DE LUCIA, ALESSIA;OSTANELLO, FABIO
2017

Abstract

Sono stati indagati retrospettivamente i fattori di rischio associati alle perdite animali che avvengono sia ante-mortem (AM) che post-mortem (PM) e il loro impatto economico sulla produzione. Dei 3.344.730 suini pesanti inviati ad un macello della regione Emilia-Romagna nel periodo aprile 2009 – dicembre 2013, 1780 capi (0,053%) sono stati persi AM (in particolare durante il trasporto o la sosta pre-macellazione; 56,6% e 39,1%, rispettivamente) e 1854 sono stati persi PM (carcasse giudicate non idonee al consumo). L'impatto economico stimato delle perdite (AM+PM) è stato di 862.000 €. La percentuale di partite di macellazione con almeno una perdita AM aumenta nei mesi estivi (P<0,001) nonché quando il viaggio dura più di 90 minuti (P<0,001), ed è positivamente correlata alla durata del trasporto (P<0,01). Le perdite AM più elevate (P<0,01) sono state registrate nelle partite trasportate a densità (definita come numero di animali per camion) inferiori (verosimilmente quando venivano trasportati suini più pesanti). Le partite con ordini di macellazione più bassi (corrispondenti a tempi di attesa prolungati) hanno avuto perdite AM più elevate (P<0,001). Il rischio di avere almeno una perdita AM è risultato 1,32 volte più elevato per le partite macellate in estate; 1,54 volte più elevato per viaggi di durata superiore ai 90 min.; 1,25 volte più elevato per le partire con basso ordine di macellazione, e non influenzato dalla densità durante il trasporto.
Atti XLIII Meeting Annuale della Società Italiana di Patologia ed Allevamento dei Suini (S.I.P.A.S.)
197
207
Nannoni E.; Liuzzo, G.; Serraino, A.; Giacometti, F.; Martelli, G.; Sardi, L.; Vitali, M.; Romagnoli, L.; Moscardini, E.; De Lucia, A.; Ostanello, F
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/582754
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact