L’analisi del rapporto tra alimentazione e salute secondo le dimensioni innovazione, sicurezza e benessere viene svolta considerando la prospettiva degli economisti agro-alimentari. Relazioni e significati sono affrontati definendo quindi coerentemente il campo di osservazione e le scelte adottate. Lo strumento utilizzato per l’indagine è un’originale analisi quali-quantitativa dei contributi degli economisti italiani (pubblicazioni, convegni) inerenti all’ambito di studio. In particolare si sono esaminati i contributi pubblicati in alcune delle principali riviste italiane del settore, i convegni organizzati a livello nazionale ed europeo dalle principali società scientifiche. Si propone una classificazione coerente con l’analisi, temporalmente limitata agli ultimi 8 anni. Tale classificazione diviene il database strumentale allo studio. La classificazione adottata per l’analisi dei contributi di ricerca si è avvalsa di ricerche analoghe svolte in ambito internazionale. Dalla lettura di tali studi è stato possibile elaborare e definire un modello di riferimento originale, funzionale agli obiettivi della relazione. Dall’analisi del database scaturiscono informazioni multiple relative: alla tipologia di indagini svolte (case study, bibliografiche, settoriali, ecc.), ai filoni di ricerca maggiormente percorsi (ambito produttivo, fase al dettaglio, fase al consumo, ecc.), alla tipologia di metodologie adottate (quantitative, qualitative, ecc.) e alla loro classificazione, al destinatario della ricerca (ricerca pura, decisore pubblico, imprese, ecc.). I risultati sono espressi secondo differenti approcci e strumenti considerando anche le possibili variabili esogene presenti nella realtà. L’analisi ha permesso di individuare quali sono gli ambiti di ricerca che interessano il rapporto tra alimenti e salute nei quali sono maggiormente coinvolti gli economisti agro-alimentari. Inoltre, è stato possibile descrivere quali, a nostro avviso, sono, potrebbero, o dovrebbero essere gli sviluppi delle ricerche in materia, evidenziando i limiti e le prospettive.

Alimenti e salute - Il contributo dell'Economia agro-alimentare

BARALDI, FRANCO;CANAVARI, MAURIZIO;REGAZZI, DOMENICO;SPADONI, ROBERTA
2009

Abstract

L’analisi del rapporto tra alimentazione e salute secondo le dimensioni innovazione, sicurezza e benessere viene svolta considerando la prospettiva degli economisti agro-alimentari. Relazioni e significati sono affrontati definendo quindi coerentemente il campo di osservazione e le scelte adottate. Lo strumento utilizzato per l’indagine è un’originale analisi quali-quantitativa dei contributi degli economisti italiani (pubblicazioni, convegni) inerenti all’ambito di studio. In particolare si sono esaminati i contributi pubblicati in alcune delle principali riviste italiane del settore, i convegni organizzati a livello nazionale ed europeo dalle principali società scientifiche. Si propone una classificazione coerente con l’analisi, temporalmente limitata agli ultimi 8 anni. Tale classificazione diviene il database strumentale allo studio. La classificazione adottata per l’analisi dei contributi di ricerca si è avvalsa di ricerche analoghe svolte in ambito internazionale. Dalla lettura di tali studi è stato possibile elaborare e definire un modello di riferimento originale, funzionale agli obiettivi della relazione. Dall’analisi del database scaturiscono informazioni multiple relative: alla tipologia di indagini svolte (case study, bibliografiche, settoriali, ecc.), ai filoni di ricerca maggiormente percorsi (ambito produttivo, fase al dettaglio, fase al consumo, ecc.), alla tipologia di metodologie adottate (quantitative, qualitative, ecc.) e alla loro classificazione, al destinatario della ricerca (ricerca pura, decisore pubblico, imprese, ecc.). I risultati sono espressi secondo differenti approcci e strumenti considerando anche le possibili variabili esogene presenti nella realtà. L’analisi ha permesso di individuare quali sono gli ambiti di ricerca che interessano il rapporto tra alimenti e salute nei quali sono maggiormente coinvolti gli economisti agro-alimentari. Inoltre, è stato possibile descrivere quali, a nostro avviso, sono, potrebbero, o dovrebbero essere gli sviluppi delle ricerche in materia, evidenziando i limiti e le prospettive.
Baraldi F.; Canavari M.; Regazzi D.; Spadoni R.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2009_IJAv04i01supplp163.pdf

accesso aperto

Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per Accesso Aperto. Creative Commons Attribuzione - Non commerciale (CCBYNC)
Dimensione 78.88 kB
Formato Adobe PDF
78.88 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/124958
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 2
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact