L’obiettivo di questo lavoro è descrivere lo status grammaticale delle congiunzioni polirematiche finali russe (come ad esempio "dlja togo čtoby", letteralmente “per quello affinché”) sulla base delle loro proprietà sintattiche e del diverso funzionamento di alcune di esse. L’ipotesi è che le disomogeneità sintattiche mostrate dalle varie congiunzioni polirematiche, che ne rendono difficile una descrizione, dipendano dal loro diverso grado di grammaticalizzazione. Così il fatto che le forme "dlja togo čtoby" senza virgola e "dlja togo, čtoby" con la virgola mostrino un comportamento differente riflette due fasi diverse del processo di grammaticalizzazione. Nel primo caso la congiunzione polirematica rappresenta un’unità fraseologica che si comporta come una congiunzione semplice, nel secondo caso invece la preposizione e il dimostrativo hanno valore cataforico e fanno parte della frase principale. Anche se queste proprietà determinano una diversa struttura comunicativa della frase, il contenuto della relazione espressa dalle congiunzioni non cambia. Inoltre, l’analisi del funzionamento specifico della congiunzione "s cel’ju togo, čtoby" (letteralmente “con il fine di quello, affinché”) consente di definire lo status delle congiunzioni polirematiche, da una parte rispetto alle congiunzioni finali semplici, dall’altra rispetto alle cosiddette locuzioni congiuntive contenenti un termine predicativo come "s želaniem čtoby" (“con i‘začem’ i ‘počemu’ l desiderio che/di”).

Sintaksičeskie svojstva i funkcionirovanie celevych sostavnych sojuzov v russkom jazyke

BIAGINI, FRANCESCA
2010

Abstract

L’obiettivo di questo lavoro è descrivere lo status grammaticale delle congiunzioni polirematiche finali russe (come ad esempio "dlja togo čtoby", letteralmente “per quello affinché”) sulla base delle loro proprietà sintattiche e del diverso funzionamento di alcune di esse. L’ipotesi è che le disomogeneità sintattiche mostrate dalle varie congiunzioni polirematiche, che ne rendono difficile una descrizione, dipendano dal loro diverso grado di grammaticalizzazione. Così il fatto che le forme "dlja togo čtoby" senza virgola e "dlja togo, čtoby" con la virgola mostrino un comportamento differente riflette due fasi diverse del processo di grammaticalizzazione. Nel primo caso la congiunzione polirematica rappresenta un’unità fraseologica che si comporta come una congiunzione semplice, nel secondo caso invece la preposizione e il dimostrativo hanno valore cataforico e fanno parte della frase principale. Anche se queste proprietà determinano una diversa struttura comunicativa della frase, il contenuto della relazione espressa dalle congiunzioni non cambia. Inoltre, l’analisi del funzionamento specifico della congiunzione "s cel’ju togo, čtoby" (letteralmente “con il fine di quello, affinché”) consente di definire lo status delle congiunzioni polirematiche, da una parte rispetto alle congiunzioni finali semplici, dall’altra rispetto alle cosiddette locuzioni congiuntive contenenti un termine predicativo come "s želaniem čtoby" (“con i‘začem’ i ‘počemu’ l desiderio che/di”).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
201001BiaginiC1.pdf

accesso aperto

Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per Accesso Aperto. Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo (CCBYSA)
Dimensione 604.8 kB
Formato Adobe PDF
604.8 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/99072
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact