La nota si occupa della necessità di riferire il principio di proporzionalità non solo alla scelta iniziale della misura cautelare, ma anche al controllo sulla sua durata, onde evitare che la restrizione possa venire a coincidere (anche cronologicamente) con la pena.

Principio di proporzionalità e durata della cautela

VALENTINI, ELENA
2010

Abstract

La nota si occupa della necessità di riferire il principio di proporzionalità non solo alla scelta iniziale della misura cautelare, ma anche al controllo sulla sua durata, onde evitare che la restrizione possa venire a coincidere (anche cronologicamente) con la pena.
E. Valentini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/97816
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact