Il lavoro costituisce un commento alla pronuncia della Corte di giustizia UE in causa C-336/03. La sentenza analizzata riconosce anche alle imprese di autonoleggio (con o senza conducente), che offrano le proprie prestazioni a distanza, di beneficiare di importanti deroghe rispetto alla disciplina della direttiva 97/7/CE relativa alla protezione dei consumatori in materia di contratti a distanza. Il confronto tra la posizione assunta in proposito dalla Corte e quella dell'avvocato generale evidenzia, tuttavia, alcuni elementi di criticità nel ragionamento del collegio giudicante che sono oggetto di specifico richiamo da parte dell'A.

La protezione dei consumatori nei contratti di autonoleggio conclusi a distanza al vaglio del giudice comunitario

CASOLARI, FEDERICO
2006

Abstract

Il lavoro costituisce un commento alla pronuncia della Corte di giustizia UE in causa C-336/03. La sentenza analizzata riconosce anche alle imprese di autonoleggio (con o senza conducente), che offrano le proprie prestazioni a distanza, di beneficiare di importanti deroghe rispetto alla disciplina della direttiva 97/7/CE relativa alla protezione dei consumatori in materia di contratti a distanza. Il confronto tra la posizione assunta in proposito dalla Corte e quella dell'avvocato generale evidenzia, tuttavia, alcuni elementi di criticità nel ragionamento del collegio giudicante che sono oggetto di specifico richiamo da parte dell'A.
F. Casolari
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/95460
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact