IL bisogno di gestire il simbolico per realizzare l'inclusione