Gli enti locali hanno il compito di interessarsi di ciò che è comunemente denominato interesse generale o bene comune, compreso il patrimonio culturale, in quanto testimone della conoscenza e della memoria nazionale. Assurge, pertanto, a significativa rilevanza la previsione normativa circa la definizione di bene culturale nell’ordinamento giuridico nazionale, definizione che ha subito profonde innovazioni grazie alla mediazione degli organismi internazionali. Il presente articolo si propone di analizzare l’origine e l’evoluzione della nozione di bene culturale fino ai più recenti sviluppi del Codice dei beni culturali e del paesaggio

La nozione di bene culturale: l'evoluzione della previsione normativa

DEL SORDO, CARLOTTA;ORELLI, REBECCA LEVY
2010

Abstract

Gli enti locali hanno il compito di interessarsi di ciò che è comunemente denominato interesse generale o bene comune, compreso il patrimonio culturale, in quanto testimone della conoscenza e della memoria nazionale. Assurge, pertanto, a significativa rilevanza la previsione normativa circa la definizione di bene culturale nell’ordinamento giuridico nazionale, definizione che ha subito profonde innovazioni grazie alla mediazione degli organismi internazionali. Il presente articolo si propone di analizzare l’origine e l’evoluzione della nozione di bene culturale fino ai più recenti sviluppi del Codice dei beni culturali e del paesaggio
del Sordo C.; Orelli R.L.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/94501
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact