Letteratura nuova e mappe dei generi: l’esito radicale della “Liberata” di Tasso.