La ricerca che si vuol far vivere, descritta nell'articolo e da seguire passo passo grazie al forum http://xfragile.forumattivo.com, riguarda il superamento delle problematiche che la X Fragile propone, ha una connotazione multi ed interdisciplinare e si caratterizza secondo i protocolli della ricerca-formazione-azione. La ricerca pur essendo specifica circa le problematiche multi ed interdisciplinari che la X Fragile propone, offre spunti utili per i progetti di integrazione/inclusione per il superamento degli handicap che i deficit possono determinare nei contesti casa, scuole, tempo libero e lavoro. La ricerca che stiamo impostando con i Colleghi dell’area neuroscientifica e psicologica ci potrà offrire riferimenti inter e multidisciplinari estremamente utili per orientare le prassi educativo-didattiche e per adeguati interventi per lo sviluppo dei massimi potenziali cognitivi ed affettivi. All'avvio della ricerca sono state "marcate", in quattro giornate di day hospital presso la San Raffaele La Pisana di Roma alcune condizioni di partenza dei bambini e ragazzi presi da riferimento (8 casi campionati), condizioni di partenza che saranno riverificate per le valutazioni al fine del primo anno di ricerca-azione-formazione. Schema di massima delle 4 giornate presso la San Raffaele La Pisana Roma. - La prima giornata dopo l'anamnesi, dedicata ai test per valutare in linea generale la qualità di vita e il funzionamento della persona (test AAMR, Vineland - riconosciuto a livello internazionali ai fini della ricerca). Si è fatto quindi l'EEG e la visita fisiatrica. - La seconda giornata dedicata al linguaggio e agli apprendimenti (i test variano in funzione dell'età) - Il terzo giorno è dedicato all'area psicologica con il video secondo il modello Dosen, i test proiettivi -materiale utile per il Collega Biondi-, il test sulla qualità di vita "quality of life" quindi effettuata la visita con l'otorino-audiologica e oculista. - L'ultimo giorno dedicato all'area neuropsicologica (test sull'attenzione, memoria, PM, QI). Il Collega Albertini ha predisposto tutto in modo che tutti i test sono stati videoregistrati al fine di avere anche un'indicazione qualitativa. Tutta la procedura sarà ripetuta dopo un anno di ricerca e costituirà un rigoroso riferimento per la valutazione delle pratiche di Pedagogia Speciale messe in atto per il superamento degli handicap che la X Fragile propone

Il Filo di Arianna - Una ricerca multi e interdisciplinare sulla X Fragile

CUOMO, NICOLA
2009

Abstract

La ricerca che si vuol far vivere, descritta nell'articolo e da seguire passo passo grazie al forum http://xfragile.forumattivo.com, riguarda il superamento delle problematiche che la X Fragile propone, ha una connotazione multi ed interdisciplinare e si caratterizza secondo i protocolli della ricerca-formazione-azione. La ricerca pur essendo specifica circa le problematiche multi ed interdisciplinari che la X Fragile propone, offre spunti utili per i progetti di integrazione/inclusione per il superamento degli handicap che i deficit possono determinare nei contesti casa, scuole, tempo libero e lavoro. La ricerca che stiamo impostando con i Colleghi dell’area neuroscientifica e psicologica ci potrà offrire riferimenti inter e multidisciplinari estremamente utili per orientare le prassi educativo-didattiche e per adeguati interventi per lo sviluppo dei massimi potenziali cognitivi ed affettivi. All'avvio della ricerca sono state "marcate", in quattro giornate di day hospital presso la San Raffaele La Pisana di Roma alcune condizioni di partenza dei bambini e ragazzi presi da riferimento (8 casi campionati), condizioni di partenza che saranno riverificate per le valutazioni al fine del primo anno di ricerca-azione-formazione. Schema di massima delle 4 giornate presso la San Raffaele La Pisana Roma. - La prima giornata dopo l'anamnesi, dedicata ai test per valutare in linea generale la qualità di vita e il funzionamento della persona (test AAMR, Vineland - riconosciuto a livello internazionali ai fini della ricerca). Si è fatto quindi l'EEG e la visita fisiatrica. - La seconda giornata dedicata al linguaggio e agli apprendimenti (i test variano in funzione dell'età) - Il terzo giorno è dedicato all'area psicologica con il video secondo il modello Dosen, i test proiettivi -materiale utile per il Collega Biondi-, il test sulla qualità di vita "quality of life" quindi effettuata la visita con l'otorino-audiologica e oculista. - L'ultimo giorno dedicato all'area neuropsicologica (test sull'attenzione, memoria, PM, QI). Il Collega Albertini ha predisposto tutto in modo che tutti i test sono stati videoregistrati al fine di avere anche un'indicazione qualitativa. Tutta la procedura sarà ripetuta dopo un anno di ricerca e costituirà un rigoroso riferimento per la valutazione delle pratiche di Pedagogia Speciale messe in atto per il superamento degli handicap che la X Fragile propone
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/90311
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact