La Corte costituzionale torna a occuparsi, nelle sentenze nn. 76 e 82 del 2021, della circolazione dei rifiuti, dichiarando incostituzionali due leggi regionali che pongono limiti allo smaltimento di rifiuti speciali di provenienza extra-regionale. La Corte ribadisce che lo smaltimento dei rifiuti appartiene alla competenza esclusiva statale in materia ambientale e valorizza il limite imposto alle Regioni dall’art. 120 comma 1 Cost.

CIRCOLAZIONE DEI RIFIUTI TRA PARAMETRO COMPETENZIALE E PRIMO COMMA DELL'ART. 120 COST.: QUANDO «LA DIRITTA VIA» NON È «SMARRITA»

C. Bologna
2021

Abstract

La Corte costituzionale torna a occuparsi, nelle sentenze nn. 76 e 82 del 2021, della circolazione dei rifiuti, dichiarando incostituzionali due leggi regionali che pongono limiti allo smaltimento di rifiuti speciali di provenienza extra-regionale. La Corte ribadisce che lo smaltimento dei rifiuti appartiene alla competenza esclusiva statale in materia ambientale e valorizza il limite imposto alle Regioni dall’art. 120 comma 1 Cost.
2021
C. Bologna
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/880517
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact