This paper provides an example of Outdoor Education formal approach, talking about what can be considered the most advanced Italian institutional experience in this specific field: The Outdoor Education Public Schools National Network. The Network wants to be open and plural, so to establish alliances between head teachers, teachers, parents, pupils, environmental educators, academic professors; finally, to include Europe in its horizons too. The experience, so far carried out by those who are actually involved in the Network, shows how an “open” educational approach is capable to successfully reach pleasant goals. Therefore, it is not by chance that we could observe healthy lifestyles, knowledge, inclusion, active citizenship and sense of well-being developments, both in adults and children – who are doing outdoor activities, of course.

Il presente contributo intende presentare un approccio di educazione all’aperto, definito in inglese Outdoor Education, attraverso quella che in Italia può essere considerata l’esperienza più avanzata a livello di ambito formale: la Rete Nazionale delle Scuole pubbliche all’aperto. Si tratta di una realtà che intende risultare aperta e plurale, costituita dall’alleanza tra dirigenti, insegnanti, genitori, bambini, educatori ambientali, docenti universitari e così via, il cui orizzonte comprende anche l’Europa. L’esperienza portata avanti da coloro i quali sono coinvolti nella Rete Nazionale dimostra come sia possibile adottare con un certo successo e piacere uno stile formativo “aperto”, dunque non a caso in grado di sviluppare in adulti e bambini sani stili di vita, conoscenze, inclusione, cittadinanza attiva e senso di benessere – per chi fa spesso lezione anche fuori, ovviamente.

Anche fuori s’impara: le prime esperienze della Rete Nazionale Scuole all’Aperto

Bortolotti Alessandro;
2020

Abstract

Il presente contributo intende presentare un approccio di educazione all’aperto, definito in inglese Outdoor Education, attraverso quella che in Italia può essere considerata l’esperienza più avanzata a livello di ambito formale: la Rete Nazionale delle Scuole pubbliche all’aperto. Si tratta di una realtà che intende risultare aperta e plurale, costituita dall’alleanza tra dirigenti, insegnanti, genitori, bambini, educatori ambientali, docenti universitari e così via, il cui orizzonte comprende anche l’Europa. L’esperienza portata avanti da coloro i quali sono coinvolti nella Rete Nazionale dimostra come sia possibile adottare con un certo successo e piacere uno stile formativo “aperto”, dunque non a caso in grado di sviluppare in adulti e bambini sani stili di vita, conoscenze, inclusione, cittadinanza attiva e senso di benessere – per chi fa spesso lezione anche fuori, ovviamente.
STUDIUM EDUCATIONIS
Bortolotti Alessandro; Bosello Corrado
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/872610
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact