La lunghezza complessiva dell'indagine e le carenze che la hanno contraddistinta non permettono di qualificare la stessa come 'efficace' ai sensi dell'art. 2 della Convenzione nel suo volet procedurale. L'incapacità dello Stato convenuto di assolvere l'onere di provare che la forza usata dagli agenti di polizia fosse giustificata e che non andasse oltre quanto era assolutamente necessario e strettamente proporzionale al raggiungimento di uno o più degli scopi indicati nell'art. 2 della Convenzione integra una violazione del medesimo articolo (anche) nel suo volet sostanziale.

Corte europea dei diritti dell'uomo, Quinta Sezione, 17 dicembre 2020, Yukhymovych c. Ucraina (ric. n. 11464/12)

Mario Arbotti
2021

Abstract

La lunghezza complessiva dell'indagine e le carenze che la hanno contraddistinta non permettono di qualificare la stessa come 'efficace' ai sensi dell'art. 2 della Convenzione nel suo volet procedurale. L'incapacità dello Stato convenuto di assolvere l'onere di provare che la forza usata dagli agenti di polizia fosse giustificata e che non andasse oltre quanto era assolutamente necessario e strettamente proporzionale al raggiungimento di uno o più degli scopi indicati nell'art. 2 della Convenzione integra una violazione del medesimo articolo (anche) nel suo volet sostanziale.
Mario Arbotti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/850897
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact