Henry Bauchau e la scrittura, tra realtà, inconscio e vita onirica