Alcune brevi riflessioni sulla traduzione, tra paradosso e rigore 'terminologico'