Il contributo propone una rilettura di alcuni saggi linguistici di Fabrizio Frasedi da cui emergono i tratti caratterizzanti del suo approccio, fondato sull'eclettismo intellettuale e una concezione "militante" della cultura, insofferente agli steccati disciplinari. Nei suoi saggi sull'italiano contemporaneo spiccano, tra le altre cose, una visione "musicale" della lingua, l'attenzione ai rapporti con le arti e alle ricadute didattiche, nella sua visione inscindibilmente connesse con la riflessione linguistica.

«Dobbiamo insegnare l'agilità»: terremoti linguistici vecchi e nuovi nella riflessione di Fabrizio Frasnedi

Matteo Viale
2021

Abstract

Il contributo propone una rilettura di alcuni saggi linguistici di Fabrizio Frasedi da cui emergono i tratti caratterizzanti del suo approccio, fondato sull'eclettismo intellettuale e una concezione "militante" della cultura, insofferente agli steccati disciplinari. Nei suoi saggi sull'italiano contemporaneo spiccano, tra le altre cose, una visione "musicale" della lingua, l'attenzione ai rapporti con le arti e alle ricadute didattiche, nella sua visione inscindibilmente connesse con la riflessione linguistica.
2021
Matteo Viale
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Articolo in rivista.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo
Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per Accesso Aperto. Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate (CCBYNCND)
Dimensione 138.55 kB
Formato Adobe PDF
138.55 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/827913
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact