Con la decisione in commento, il Tribunale di Rimini traccia il perimetro sostanziale e processuale dell’azione risarcitoria promossa dalla curatela fallimentare nei confronti di un istituto di credito per abusiva concessione del credito nei confronti del soggetto poi fallito. E lo fa affermando dei principi di sicuro rilievo anche nell’attuale scenario macroeconomico. Come noto, infatti, nell’ambito delle misure di contrasto alla crisi economica derivante dalla pandemia di Covid-19, il legislatore ha in larga misura demandato agli istituti di credito l’erogazione degli strumenti di sostegno economico-patrimoniale agli operatori economici entrati in crisi (e non solo). Risulta pertanto interessante - anche in una prospettiva di analisi economica del diritto - interrogarsi sul ruolo che le regole di responsabilità, come enucleate nella prassi giurisprudenziale di merito, possono giocare in un contesto nel quale le banche risultano fortemente incentivate a concedere credito, riducendo al minimo l’attività istruttoria preliminare.

L’azione risarcitoria per abusiva concessione di credito nel “diritto della crisi pandemica”

De Pamphilis, Matteo
2020

Abstract

Con la decisione in commento, il Tribunale di Rimini traccia il perimetro sostanziale e processuale dell’azione risarcitoria promossa dalla curatela fallimentare nei confronti di un istituto di credito per abusiva concessione del credito nei confronti del soggetto poi fallito. E lo fa affermando dei principi di sicuro rilievo anche nell’attuale scenario macroeconomico. Come noto, infatti, nell’ambito delle misure di contrasto alla crisi economica derivante dalla pandemia di Covid-19, il legislatore ha in larga misura demandato agli istituti di credito l’erogazione degli strumenti di sostegno economico-patrimoniale agli operatori economici entrati in crisi (e non solo). Risulta pertanto interessante - anche in una prospettiva di analisi economica del diritto - interrogarsi sul ruolo che le regole di responsabilità, come enucleate nella prassi giurisprudenziale di merito, possono giocare in un contesto nel quale le banche risultano fortemente incentivate a concedere credito, riducendo al minimo l’attività istruttoria preliminare.
De Pamphilis, Matteo
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/820763
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact