Nel XV secolo Tours diventa "ville royale" in quanto sede della corte del re. I commerci e l'economia cittadina conoscono una grande espansione e, del pari, il settore dell'ospitalità viene notevolmente implementato, grazie alla presenza della corte, al passaggio di ambasciatori e personalità di rilievo del tempo. I mestieri del cibo acquistano maggiore importanza rispetto ai secoli precedenti e partecipano attivamente alla vita politica della città. Le fonti amministrative tre-quattrocentesche, nonché quelle notarili tardo quattrocentesche, costituiscono una valida testimonianza in questo senso.

Les métiers de bouche à Tours dans la deuxième moitié du XVe siècle

F. Pucci Donati
2018

Abstract

Nel XV secolo Tours diventa "ville royale" in quanto sede della corte del re. I commerci e l'economia cittadina conoscono una grande espansione e, del pari, il settore dell'ospitalità viene notevolmente implementato, grazie alla presenza della corte, al passaggio di ambasciatori e personalità di rilievo del tempo. I mestieri del cibo acquistano maggiore importanza rispetto ai secoli precedenti e partecipano attivamente alla vita politica della città. Le fonti amministrative tre-quattrocentesche, nonché quelle notarili tardo quattrocentesche, costituiscono una valida testimonianza in questo senso.
F. Pucci Donati
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/786155
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact