L’insegnamento del francese nei corsi di laurea di Scienze Politiche richiede la messa a punto di contenuti e metodi pedagogici che possano soddisfare le aspettative degli studenti, tenendo conto di due aspetti fondamentali che caratterizzano i nostri corsi: l’eterogeneità dei livelli di competenza linguistica e dei percorsi formativi dei discenti e un numero elevato di studenti in aula. L’articolo intende dunque presentare due attività proposte agli studenti nell’ambito del corso di Lingua Francese I (rivolto a principianti e studenti di livello base o intermedio) e di Lingua Francese II (indirizzato studenti di livello intermedio e avanzato), che permettono di variare le attività didattiche, tentando di conciliare e articolare approcci più centrati sul contenuto nelle discipline di specialità (Français sur Objectif Universitaire – FOU e Enseignement des Matières Intégrées en Langue Etrangères – EMILE) con approcci volti a migliorare la comprensione, da parte degli studenti, dei meccanismi discorsivi in atto nei dibattiti dei cittadini sulla stampa online. Più precisamente, dapprima ci soffermiamo sui presupposti contestuali e teorici che motivano questi due approcci. Successivamente presentiamo un’attività su due lezioni che rientra in un’ottica FOU e EMILE: l’ascolto di una conferenza tenuta da un docente dell’Institut d’Etudes Politiques di Rennes sulla presenza di F. Hollande nei media francofoni, seguita da un sondaggio online volto a valutare sia il grado di apprezzamento di questo tipo di evento, sia il livello di comprensione degli studenti. Presentiamo poi un percorso di tre lezioni focalizzato sull’analisi dei commenti dei navigatori sulla stampa d’informazione francofona. Tale percorso, che è stato sperimentato in aula accademico, intende familiarizzare gli studenti e le studentesse ai meccanismi discorsivi osservabili in tali scambi. Infine, proponiamo una riflessione sulle basi teoriche che supportano tali attività in un’ottica di arricchimento transdisciplinare (scienze politiche e sociali, didattica e analisi del discorso).

Conferenze di specialisti e analisi dei discorsi dei navigatori sulla stampa francofona online: due attività complementari nell'ambito dei corsi di Lingua francese della Scuola di Scienze Politiche

R. Pederzoli
;
Y. Hamon
2019

Abstract

L’insegnamento del francese nei corsi di laurea di Scienze Politiche richiede la messa a punto di contenuti e metodi pedagogici che possano soddisfare le aspettative degli studenti, tenendo conto di due aspetti fondamentali che caratterizzano i nostri corsi: l’eterogeneità dei livelli di competenza linguistica e dei percorsi formativi dei discenti e un numero elevato di studenti in aula. L’articolo intende dunque presentare due attività proposte agli studenti nell’ambito del corso di Lingua Francese I (rivolto a principianti e studenti di livello base o intermedio) e di Lingua Francese II (indirizzato studenti di livello intermedio e avanzato), che permettono di variare le attività didattiche, tentando di conciliare e articolare approcci più centrati sul contenuto nelle discipline di specialità (Français sur Objectif Universitaire – FOU e Enseignement des Matières Intégrées en Langue Etrangères – EMILE) con approcci volti a migliorare la comprensione, da parte degli studenti, dei meccanismi discorsivi in atto nei dibattiti dei cittadini sulla stampa online. Più precisamente, dapprima ci soffermiamo sui presupposti contestuali e teorici che motivano questi due approcci. Successivamente presentiamo un’attività su due lezioni che rientra in un’ottica FOU e EMILE: l’ascolto di una conferenza tenuta da un docente dell’Institut d’Etudes Politiques di Rennes sulla presenza di F. Hollande nei media francofoni, seguita da un sondaggio online volto a valutare sia il grado di apprezzamento di questo tipo di evento, sia il livello di comprensione degli studenti. Presentiamo poi un percorso di tre lezioni focalizzato sull’analisi dei commenti dei navigatori sulla stampa d’informazione francofona. Tale percorso, che è stato sperimentato in aula accademico, intende familiarizzare gli studenti e le studentesse ai meccanismi discorsivi osservabili in tali scambi. Infine, proponiamo una riflessione sulle basi teoriche che supportano tali attività in un’ottica di arricchimento transdisciplinare (scienze politiche e sociali, didattica e analisi del discorso).
Lingue, linguaggi e politica
139
160
R. Pederzoli; Y. Hamon
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/776221
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact