L’assegnazione della casa familiare e i limiti dell’autonomia negoziale dei coniugi