Quando il territorio si fa ostile. La territorialità etica e le barriere locali al suo riconoscimento