La riflessione di Prospero Farinacci (+1618) sulla testimonianza del sensale