In the field of dialogue interpreting (DI), both the use and usefulness of corpora is controversial. While on the one hand, DI research is increasingly orienting to the study of naturally-occurring interaction with a consequent increase in recorded and transcribed materials which might well be explored as corpora, on the other, DI interest in “interaction” rather than “text” has made the traditional methods of corpus linguistics less attractive for DI studies. In this paper, we report on our experience with a rather large DI collection of data (the AIM corpus), which we are implementing for corpus use. In particular, we have experimented the EXMARaLDA and ELAN software on a sub-set of 65 encounters whose transcripts are aligned with audio. So far, our experiments have taken two directions: (a) exploring potentially interesting lexical items for the analysis of structures of interaction; (b) extracting audio-aligned segments for use in e.g. specific training or learning activities. The paper thereby aims to show the use and utility of a DI corpus in the healthcare environment.

Nel campo dell’interpretazione dialogica (ID), sia l’utilizzo che l’utilità dei corpora sono controversi. Se da un lato, la ricerca sull’ID si sta orientando sempre più verso lo studio dell'interazione autentica, con un conseguente aumento dei materiali registrati e trascritti che potrebbero essere esplorati come corpora, dall’altro, l’interesse dell’ID per l’ ‘interazione’ piuttosto che per il ‘testo’ ha reso i metodi tradizionali della linguistica dei corpora meno attraenti per questo ambito di studi. In questo articolo, riportiamo la nostra esperienza con una collezione di dati piuttosto grande per il settore (il corpus del centro interuniversitario sull’Analisi dell’Interazione e della Mediazione o più semplicemente corpus AIM), che abbiamo contribuito ad implementare per l'utilizzo come corpus. In particolare, abbiamo sperimentato i software EXMARaLDA ed ELAN su un sub-corpus di 65 incontri mediati le cui trascrizioni sono allineate con l'audio. Finora, le nostre ricerche hanno preso due direzioni: (a) l’esplorazione di elementi lessicali potenzialmente interessanti per l'analisi delle strutture dell’interazione mediata; (b) l’estrazione di segmenti allineati all’audio da utilizzare, ad esempio, in specifiche attività di formazione o apprendimento. L’articolo mira quindi a mostrare sia l’uso che l’utilità di un corpus di ID in ambito sanitario, dettagliando il processo di creazione ed implementazione di un corpus che trascende i singoli ricercatori e settori disciplinari.

Des enregistrements aux corpus: transcription et extraction de données d'interprétation en milieu médical

Natacha Niemants
2018

Abstract

Nel campo dell’interpretazione dialogica (ID), sia l’utilizzo che l’utilità dei corpora sono controversi. Se da un lato, la ricerca sull’ID si sta orientando sempre più verso lo studio dell'interazione autentica, con un conseguente aumento dei materiali registrati e trascritti che potrebbero essere esplorati come corpora, dall’altro, l’interesse dell’ID per l’ ‘interazione’ piuttosto che per il ‘testo’ ha reso i metodi tradizionali della linguistica dei corpora meno attraenti per questo ambito di studi. In questo articolo, riportiamo la nostra esperienza con una collezione di dati piuttosto grande per il settore (il corpus del centro interuniversitario sull’Analisi dell’Interazione e della Mediazione o più semplicemente corpus AIM), che abbiamo contribuito ad implementare per l'utilizzo come corpus. In particolare, abbiamo sperimentato i software EXMARaLDA ed ELAN su un sub-corpus di 65 incontri mediati le cui trascrizioni sono allineate con l'audio. Finora, le nostre ricerche hanno preso due direzioni: (a) l’esplorazione di elementi lessicali potenzialmente interessanti per l'analisi delle strutture dell’interazione mediata; (b) l’estrazione di segmenti allineati all’audio da utilizzare, ad esempio, in specifiche attività di formazione o apprendimento. L’articolo mira quindi a mostrare sia l’uso che l’utilità di un corpus di ID in ambito sanitario, dettagliando il processo di creazione ed implementazione di un corpus che trascende i singoli ricercatori e settori disciplinari.
Natacha Niemants
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/694867
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 3
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 1
social impact