Con decisione del 20 ottobre 2015, la Corte Europea dei Diritti Umani si è pronunciata nel caso Dieudonné M'Bala M'Bala contro Francia, dichiarando irricevibile il ricorso presentato da M'Bala M'Bala, noto come Dieudonné, non ritenendo che la sua condotta rientrasse nella protezione offerta dall'art. 10 CEDU, che tutela la libertà di espressione.

LA CORTE EUROPEA IN TEMA DI OFFESE PUBBLICHE CONTRO GLI EBREI. C. eur. dir. uomo, quinta Sezione, Dieudonné M'Bala M'Bala c. Francia, ric. 25239/13

CAROLI, PAOLO
2015

Abstract

Con decisione del 20 ottobre 2015, la Corte Europea dei Diritti Umani si è pronunciata nel caso Dieudonné M'Bala M'Bala contro Francia, dichiarando irricevibile il ricorso presentato da M'Bala M'Bala, noto come Dieudonné, non ritenendo che la sua condotta rientrasse nella protezione offerta dall'art. 10 CEDU, che tutela la libertà di espressione.
DIRITTO PENALE CONTEMPORANEO
paolo caroli
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
caroli - dpc 2015.pdf

accesso aperto

Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per Accesso Aperto. Creative Commons Attribuzione - Non commerciale (CCBYNC)
Dimensione 578.02 kB
Formato Adobe PDF
578.02 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/662928
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact