Questo studio è una lettura della terza parte di Quatre-vingt-treize di Victor Hugo, ("En Vendée"), in particolare del libro sesto ("C'est apres la victoire qu'a lieu le combat") e del libro settimo (“Féodalité et révolution”). L'intento è quello di incrociare la prospettiva storiografica soggiacente al romanzo con l'analisi di come Hugo, tramite la costruzione dei personaggi, mette in figura i conflitti morali che caratterizzarono l'epoca della Rivoluzione francese e dell'ideologia giacobina durante il Terrore.

Rivoluzione, umanità e pietà. Quatrevingt -treize di Victor Hugo

Emanuela Piga
2012

Abstract

Questo studio è una lettura della terza parte di Quatre-vingt-treize di Victor Hugo, ("En Vendée"), in particolare del libro sesto ("C'est apres la victoire qu'a lieu le combat") e del libro settimo (“Féodalité et révolution”). L'intento è quello di incrociare la prospettiva storiografica soggiacente al romanzo con l'analisi di come Hugo, tramite la costruzione dei personaggi, mette in figura i conflitti morali che caratterizzarono l'epoca della Rivoluzione francese e dell'ideologia giacobina durante il Terrore.
Emanuela Piga
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/628915
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact