Da Sa‘di a Sepehri. Rotture e continuità tra la letteratura persiana contemporanea e quella classica