Riflessioni critiche sulle conseguenze della violazione dell'obbligo di lanciare un'offerta pubblica d'acquisto totalitaria