La stabilizzazione razionale dell’instabilità politica nel nuovo “senso profondo della storia” di Ibn Khaldun