I bambini e lo zero. Come un ostacolo epistemologico si trasforma in ostacolo didattico