Un incontro a Bologna con Vera Vigevani Jarach, la cui vita ha percorso il ’900 e si è dipanata attraverso momenti fondamentali per la storia del secolo scorso: il fascismo, la Shoah, la dittatura in Argentina. Espulsa dalle scuole italiane in seguito alle leggi razziali del 1938, emigrata in Argentina, madre di una ragazza desaparecida. L’intervista tocca i temi della memoria, della giustizia, dell’essere testimone, della cittadinanza attiva e dell’impegno.

Percorrendo la memoria: dall’Italia fascista all’Argentina

VENTUROLI, CINZIA
2014

Abstract

Un incontro a Bologna con Vera Vigevani Jarach, la cui vita ha percorso il ’900 e si è dipanata attraverso momenti fondamentali per la storia del secolo scorso: il fascismo, la Shoah, la dittatura in Argentina. Espulsa dalle scuole italiane in seguito alle leggi razziali del 1938, emigrata in Argentina, madre di una ragazza desaparecida. L’intervista tocca i temi della memoria, della giustizia, dell’essere testimone, della cittadinanza attiva e dell’impegno.
2014
C. Venturoli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/437969
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact