Laicità della ragione, razionalità della fede?