L’intenso sfruttamento dei depositi di sale sottostanti la città di Tuzla (Bosnia & Herzegovina) a partire dalla metà degli anni ’50, ha indotto vistosi fenomeni di subsidenza ed episodi di collassamento del terreno. Le deformazioni del terreno conseguenti l’attività di estrazione vengono monitorate già dal 1956 grazie ai numerosissimi rilievi topografici con tecniche tradizionali effettuati su di una fitta rete topografica realizzata nell’area. Gli abbassamenti misurati nel periodo citato sono quantificabili, nelle aree maggiormente coinvolte, in una decina di metri con effetti catastrofici su buona parte dell’area storica della città e con gravi danni agli edifici, infrastrutture ed alle reti tecnologiche. A partire dal 2002, nell’ambito di una collaborazione tra municipalità di Tuzla e Provincia di Ravenna, è stato effettuato un riordino dell’enorme archivio di dati altimetrici unitamente all’introduzione di moderne tecniche di rilievo (GPS e Telerilevamento) a supporto del monitoraggio di fenomeni ancora intensi nell’area, correlati con l’attività estrattiva.

Il controllo delle deformazioni del suolo nella città di Tuzla (Bosnia & Erzegovina).

STECCHI, FRANCESCO;GABBIANELLI, GIOVANNI
2005

Abstract

L’intenso sfruttamento dei depositi di sale sottostanti la città di Tuzla (Bosnia & Herzegovina) a partire dalla metà degli anni ’50, ha indotto vistosi fenomeni di subsidenza ed episodi di collassamento del terreno. Le deformazioni del terreno conseguenti l’attività di estrazione vengono monitorate già dal 1956 grazie ai numerosissimi rilievi topografici con tecniche tradizionali effettuati su di una fitta rete topografica realizzata nell’area. Gli abbassamenti misurati nel periodo citato sono quantificabili, nelle aree maggiormente coinvolte, in una decina di metri con effetti catastrofici su buona parte dell’area storica della città e con gravi danni agli edifici, infrastrutture ed alle reti tecnologiche. A partire dal 2002, nell’ambito di una collaborazione tra municipalità di Tuzla e Provincia di Ravenna, è stato effettuato un riordino dell’enorme archivio di dati altimetrici unitamente all’introduzione di moderne tecniche di rilievo (GPS e Telerilevamento) a supporto del monitoraggio di fenomeni ancora intensi nell’area, correlati con l’attività estrattiva.
Atti 9a Conferenza Nazionale ASITA
1423
1428
Mancini F.; Stecchi F.; Gabbianelli G.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/397068
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact