Sul recesso dal contratto collettivo tra diritto civile ed ordinamento intersindacale