L'articolo narra la storia di Margaret McMillan, prima istitutrice poi direttrice di Kintergarten londinesi, sempre all'avanguardia nel proporre e istituire servizi per la prima infanzia all'interno di un movimento profondamente riformatore. Il contributo sottolinea come i giardini e i parchi (scolastici e non) inglesi non rappresentano solo luoghi emblematici di un tempo libero e ricreativo, ma assumono il valore pedagogicio di spazi che connotano una dimensione educativa "outdoor" dove ridefinire l'identità dell'infanzia

Il "giardino segreto" di Margaret McMillan

BORTOLOTTI, ALESSANDRO
2013

Abstract

L'articolo narra la storia di Margaret McMillan, prima istitutrice poi direttrice di Kintergarten londinesi, sempre all'avanguardia nel proporre e istituire servizi per la prima infanzia all'interno di un movimento profondamente riformatore. Il contributo sottolinea come i giardini e i parchi (scolastici e non) inglesi non rappresentano solo luoghi emblematici di un tempo libero e ricreativo, ma assumono il valore pedagogicio di spazi che connotano una dimensione educativa "outdoor" dove ridefinire l'identità dell'infanzia
Bortolotti A.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/233502
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact