Quando l'agrofinanza può essere innovativa