Nel segno della parola. Intervista a Claudio Longhi