I classici, ancora: «Nel segno della parola»