Commento a Corte di Giustizia CE C-162/07, Ampliscientifica - 1° massima