La recensione analizza l'ampio frammento della tesi di perfezionamento di Guido Sacchi, pubblicato postumo: si tratta di un pionieristico lavoro dedicato alle costanti dei 43 poemi ‘nuovi’ editi fra la terza edizione del "Furioso" (1532) e le prime edizioni della "Liberata" (1581). La recensione analizza altresì l'appendice del volume che contiene i saggi editi in vita dallo studioso precocemente scomparso, tra i quali spicca un contributo su Daniello Bartoli lettore e censore di Gianbattista Marino.

Guido Sacchi, "Fra Ariosto e Tasso: vicende del poema narrativo. Con un’appendice di studi cinque-secenteschi", Pisa, Edizioni della Normale, 2006, pp. 432.

FERRETTI, FRANCESCO
2007

Abstract

La recensione analizza l'ampio frammento della tesi di perfezionamento di Guido Sacchi, pubblicato postumo: si tratta di un pionieristico lavoro dedicato alle costanti dei 43 poemi ‘nuovi’ editi fra la terza edizione del "Furioso" (1532) e le prime edizioni della "Liberata" (1581). La recensione analizza altresì l'appendice del volume che contiene i saggi editi in vita dallo studioso precocemente scomparso, tra i quali spicca un contributo su Daniello Bartoli lettore e censore di Gianbattista Marino.
F. Ferretti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/108550
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact