Il testo letterario di Emine Sevgi Özdamar rappresenta un esempio di polifonia linguistica, in particolare grazie all'impiego di elementi variazionali. Dall'analisi svolta si evince che nella traduzione italiana è stata in parte preferita una soluzione diversa, e cioè l'adattamento alla lingua standard.

Emine Sevgi Özdamar, Il ponte del Corno d’oro, trad. di Umberto Gandini, Milano (Ponte alle Grazie), 2010, 295 p., ISBN 9788862200424, 16,80 Euro,

THUNE, EVA-MARIA CHRISTINA CHARLOTTE
2011

Abstract

Il testo letterario di Emine Sevgi Özdamar rappresenta un esempio di polifonia linguistica, in particolare grazie all'impiego di elementi variazionali. Dall'analisi svolta si evince che nella traduzione italiana è stata in parte preferita una soluzione diversa, e cioè l'adattamento alla lingua standard.
E.M. Thüne
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/107836
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact