I cavi trifase avvolti ad elica, frequentemente utilizzati per la distribuzione di energia elettrica in media e bassa tensione, sono la più comune tipologia di cavo per la connessione in rete di impianti di produzione dell’energia elettrica da fonti rinnovabili. La progressiva diffusione di impianti di generazione da fonti rinnovabili da connettere alla rete di distribuzione rende indispensabile la valutazione dell’impatto ambientale di tali sistemi energetici, incluso il calcolo del campo magnetico nelle immediate vicinanze dei cavi elicordati di connessione. La formulazione esatta per tale calcolo risulta estremamente complessa e la formula approssimata già esistente nella letteratura porta ad errori sempre maggiori all’avvicinarsi del punto-campo ai conduttori. Con una procedura euristica, gli autori hanno derivato una formula innovativa assai più semplice di quella analitica rigorosa, che inoltre fornisce risultati migliori della formula approssimata di letteratura, specie in prossimità dei conduttori. In questo lavoro la formula innovativa semplificata è dapprima applicata alle terne elicordate singole e successivamente viene estesa alle terne elicordate doppie, mediante diverse simulazioni sviluppate in MatlabTM per vari casi di interesse pratico.

Metodi innovativi per il calcolo del campo magnetico generato da cavi elicordati per la connessione in rete di impianti di produzione dell’energia elettrica da fonti rinnovabili

MAZZANTI, GIOVANNI;LANDINI, MARCO;KANDIA, EFFROSYNI;BISERNI, CESARE
2011

Abstract

I cavi trifase avvolti ad elica, frequentemente utilizzati per la distribuzione di energia elettrica in media e bassa tensione, sono la più comune tipologia di cavo per la connessione in rete di impianti di produzione dell’energia elettrica da fonti rinnovabili. La progressiva diffusione di impianti di generazione da fonti rinnovabili da connettere alla rete di distribuzione rende indispensabile la valutazione dell’impatto ambientale di tali sistemi energetici, incluso il calcolo del campo magnetico nelle immediate vicinanze dei cavi elicordati di connessione. La formulazione esatta per tale calcolo risulta estremamente complessa e la formula approssimata già esistente nella letteratura porta ad errori sempre maggiori all’avvicinarsi del punto-campo ai conduttori. Con una procedura euristica, gli autori hanno derivato una formula innovativa assai più semplice di quella analitica rigorosa, che inoltre fornisce risultati migliori della formula approssimata di letteratura, specie in prossimità dei conduttori. In questo lavoro la formula innovativa semplificata è dapprima applicata alle terne elicordate singole e successivamente viene estesa alle terne elicordate doppie, mediante diverse simulazioni sviluppate in MatlabTM per vari casi di interesse pratico.
Atti del Quinto Congresso Nazionale Associazione Italiana Gestione Energia (riunione AIGE 2011)
1
6
G. Mazzanti; M. Landini; E. Kandia; C. Biserni
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/106887
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact