La presenza di alcuni antiossidanti negli alimenti, come ad esempio i composti fenolici, può derivare sia da un contenuto naturale di questi composti che da una aggiunta volontaria o involontaria degli stessi. La bibliografia riporta numerosi lavori sulla significativa presenza di alchil-fenoli negli strati intermedi della buccia di anacardio, ma pochi sono i lavori che identificano questi composti sulla parte edibile e suoi prodotti. La tecnologia di lavorazione degli anacardi in guscio, in virtù anche della particolare struttura e consistenza dei gusci, non isola la mandorla di anacardio dal liquido presente nella buccia (CNSL, Cashew Nut Shell Liquid). Uno studio recente riporta la spiccata attività antibatterica dell’acido anacardio nei confronti dei batteri Gram+ e la sua attività citotossica nei confronti di alcune cellule tumorali. Lo scopo di questo lavoro è quello di identificare e quantificare gli alchil-fenoli del CNSL mediante tecniche strumentali e quantificare la presenza di questi in alcuni oli estratti da mandorle di anacardio . Utilizzando colonne per GC con fasi stazionarie a diversa polarità è stato possibile separare in maniera ottimale le singole classi di composti; e, all’interno della stessa classe, separare composti a diverso grado di insaturazione. Inoltre, l’accoppiamento GC-MS, ha permesso l’identificazione dei singoli composti. Alla luce della dichiarata resistenza dell’olio di anacardio all’ossidazione, tra gli obbiettivi futuri ci sarà quello di verificare il diverso potere antiossidante di ciascuno dei composti identificati e di verificare come le diverse tecnologie di lavorazione del seme possono influenzare la qualità della mandorla e dei suoi derivati.

Determinazione di alchil fenoli nel CNSL e nell’olio estratto dai semi di anacardo

VERARDO, VITO;CABONI, MARIA
2008

Abstract

La presenza di alcuni antiossidanti negli alimenti, come ad esempio i composti fenolici, può derivare sia da un contenuto naturale di questi composti che da una aggiunta volontaria o involontaria degli stessi. La bibliografia riporta numerosi lavori sulla significativa presenza di alchil-fenoli negli strati intermedi della buccia di anacardio, ma pochi sono i lavori che identificano questi composti sulla parte edibile e suoi prodotti. La tecnologia di lavorazione degli anacardi in guscio, in virtù anche della particolare struttura e consistenza dei gusci, non isola la mandorla di anacardio dal liquido presente nella buccia (CNSL, Cashew Nut Shell Liquid). Uno studio recente riporta la spiccata attività antibatterica dell’acido anacardio nei confronti dei batteri Gram+ e la sua attività citotossica nei confronti di alcune cellule tumorali. Lo scopo di questo lavoro è quello di identificare e quantificare gli alchil-fenoli del CNSL mediante tecniche strumentali e quantificare la presenza di questi in alcuni oli estratti da mandorle di anacardio . Utilizzando colonne per GC con fasi stazionarie a diversa polarità è stato possibile separare in maniera ottimale le singole classi di composti; e, all’interno della stessa classe, separare composti a diverso grado di insaturazione. Inoltre, l’accoppiamento GC-MS, ha permesso l’identificazione dei singoli composti. Alla luce della dichiarata resistenza dell’olio di anacardio all’ossidazione, tra gli obbiettivi futuri ci sarà quello di verificare il diverso potere antiossidante di ciascuno dei composti identificati e di verificare come le diverse tecnologie di lavorazione del seme possono influenzare la qualità della mandorla e dei suoi derivati.
VII congresso di Chimica degli Alimenti
POS43
POS43
V. Verardo; M.F. Caboni
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/103580
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact