Nella ricerca volta a delineare i fondamenti del potere delle Augustae, l’analisi sistematica condotta sui materiali numismatici ha consentito di identificare come fondamentale il ruolo materno, dal quale derivava un'auctoritas, che talvolta si tradusse in una presenza concreta, diretta e, soprattutto, autonoma delle Augustae nella vita politica. La definizione della figura della mater trova infatti elementi significativi proprio attraverso l’uso funzionale che ne venne fatto sulle monete, alle quali era affidata una comunicazione ufficiale, condotta su vasta scala, ma al contempo “mirata”, grazie all'articolazione del sistema in metalli e in nominali diversi. La fonte numismatica, sia nelle emissioni ufficiali sia in quelle provinciali, mette così in evidenza la complessità della nozione di “maternità” che, in rapporto alla figura dell'Augusta, si articola variamente all’interno di una campo semantico vastissimo, delineando ruoli complessi e differenti, correlati ad aspetti giuridici, religiosi, sociali e ideologici, oltre che genetici. Nel linguaggio monetale di età imperiale, il termine mater, prima mai usato nella strategia politica, diventa, in parallelo con l’introduzione di schemi iconici innovativi, uno dei punti di forza della comunicazione ufficiale e, di conseguenza, delle dinamiche del potere.

Augustae come madri sulle monete

MORELLI, ANNA
2010

Abstract

Nella ricerca volta a delineare i fondamenti del potere delle Augustae, l’analisi sistematica condotta sui materiali numismatici ha consentito di identificare come fondamentale il ruolo materno, dal quale derivava un'auctoritas, che talvolta si tradusse in una presenza concreta, diretta e, soprattutto, autonoma delle Augustae nella vita politica. La definizione della figura della mater trova infatti elementi significativi proprio attraverso l’uso funzionale che ne venne fatto sulle monete, alle quali era affidata una comunicazione ufficiale, condotta su vasta scala, ma al contempo “mirata”, grazie all'articolazione del sistema in metalli e in nominali diversi. La fonte numismatica, sia nelle emissioni ufficiali sia in quelle provinciali, mette così in evidenza la complessità della nozione di “maternità” che, in rapporto alla figura dell'Augusta, si articola variamente all’interno di una campo semantico vastissimo, delineando ruoli complessi e differenti, correlati ad aspetti giuridici, religiosi, sociali e ideologici, oltre che genetici. Nel linguaggio monetale di età imperiale, il termine mater, prima mai usato nella strategia politica, diventa, in parallelo con l’introduzione di schemi iconici innovativi, uno dei punti di forza della comunicazione ufficiale e, di conseguenza, delle dinamiche del potere.
Augustae. Machtbewusste Frauen am römischen Kaiserhof? (Akten der Tagung in Zürich, 18.-20.9.2008)
129
143
A. Morelli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/99891
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact