Nel radicale cambiamento dello scenario delle sostanze d’abuso, quale l’evidente sviluppo del mercato degli stupefacenti, sia nel numero che nel tipo di sostanze circolanti, Internet ha assunto un ruolo dominante divenendo uno dei maggiori “drug market”. La Commissione Europea ha finanziato il Psychonaut Web Mapping Project (www.psychonaut­project.eu; iniziato a gennaio 2008 e terminato a dicembre 2009), con l’obiettivo di creare e sviluppare un “Sistema di Allarme Precoce”, che tramite la scansione del Web si prefigge di identificare e categorizzare i nuovi composti ricreazionali (sia di origine sintetica che erbacea) monitorando costantemente l’evoluzione dello scenario delle nuove droghe, così da poter fornire informazioni per interventi immediati e preventivi. Il progetto Psychonaut si è avvalso della collaborazione di 8 centri di ricerca (De Sleutel, Belgio; University of Hertfordshire School of Pharmacy, St George’s University of London, Inghilterra; A-klinikkasäätiö, Finlandia; Klinik für Psychiatrie und Psychotherapie, Germania; Assessorato Salute Regione Marche, Italia; Drug Abuse Unit, Spagna; Centre of Competence Bergen Clinics Foundation, Norvegia) basati in 7 Paesi europei (Inghilterra, Italia, Belgio, Finlandia, Germania, Spagna, Norvegia).

Nuove sostanze d’abuso sul Web: il ruolo dello Psychonaut Web Mapping Project.

RAFANELLI, CHIARA;
2010

Abstract

Nel radicale cambiamento dello scenario delle sostanze d’abuso, quale l’evidente sviluppo del mercato degli stupefacenti, sia nel numero che nel tipo di sostanze circolanti, Internet ha assunto un ruolo dominante divenendo uno dei maggiori “drug market”. La Commissione Europea ha finanziato il Psychonaut Web Mapping Project (www.psychonaut­project.eu; iniziato a gennaio 2008 e terminato a dicembre 2009), con l’obiettivo di creare e sviluppare un “Sistema di Allarme Precoce”, che tramite la scansione del Web si prefigge di identificare e categorizzare i nuovi composti ricreazionali (sia di origine sintetica che erbacea) monitorando costantemente l’evoluzione dello scenario delle nuove droghe, così da poter fornire informazioni per interventi immediati e preventivi. Il progetto Psychonaut si è avvalso della collaborazione di 8 centri di ricerca (De Sleutel, Belgio; University of Hertfordshire School of Pharmacy, St George’s University of London, Inghilterra; A-klinikkasäätiö, Finlandia; Klinik für Psychiatrie und Psychotherapie, Germania; Assessorato Salute Regione Marche, Italia; Drug Abuse Unit, Spagna; Centre of Competence Bergen Clinics Foundation, Norvegia) basati in 7 Paesi europei (Inghilterra, Italia, Belgio, Finlandia, Germania, Spagna, Norvegia).
Schifano F.; Ricciardi A.; Corazza O.; Deluca P.; Davey Z.; Rafanelli C.; Gruppo di ricerca "Psychonaut web mapping"
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/97368
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? 10
  • Scopus 28
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 27
social impact