Nel secondo capitolo del proemio filosofico all’Institutio musica, Boezio inserisce la musica humana nella divisione tripartita della musica tra la musica mundana e quella quibusdam constituta instrumentis e la definisce attraverso tre interrogative retoriche con cui il concetto era sintetizzato come una relazione ben ordinata (coaptatio) tra il corpo umano e l’anima umana e tra le parti, rispettivamente, dell’anima e del corpo. Inoltre afferma che vi si dedicherà più avanti: sed de hac quoque posterius dicam, «ma anche di questa parlerò più avanti» (1, 2, pp. 188, 26-30; 189, 1-5 Friedlein). Artificio retorico? Progetto incompiuto? Non sappiamo. L’unico fatto certo è che nei testi che ci sono giunti sinora, Boezio non vi ritornò mai sopra. Ed è proprio da questo spazio del procrastinato, del non detto che hanno preso avvio filosofi, letterati, matematici e trattatisti di musica che hanno citato, glossato, commentato il testo, introducendo numerose congetture e differenti interpretazioni del significato della musica humana coerenti con il loro contesto culturale (ma non con quello di Boezio). Dal non detto boeziano prende spunto l’ipotesi che qui presento, basata su quelle fonti che altrove ho definito le radici dell’approccio antropologico all’estetica di Boezio: ovvero i testi di quegli autori dell’antichità greca e romana a lui noti e che facevano parte della sua chaîne des savoirs. Ultima tappa, prima della monografia in preparazione, quest’articolo completa un progetto di ricerca in corso da circa vent’anni.

Musica humana: «ma anche di questa parlerò più avanti» (sed de hac quoque posterius dicam; Boezio, De institutione musica, I, 2) / D. Restani. - In: IL SAGGIATORE MUSICALE. - ISSN 1123-8615. - STAMPA. - 30:2(2023), pp. 1.1-1.16.

Musica humana: «ma anche di questa parlerò più avanti» (sed de hac quoque posterius dicam; Boezio, De institutione musica, I, 2)

D. Restani
2023

Abstract

Nel secondo capitolo del proemio filosofico all’Institutio musica, Boezio inserisce la musica humana nella divisione tripartita della musica tra la musica mundana e quella quibusdam constituta instrumentis e la definisce attraverso tre interrogative retoriche con cui il concetto era sintetizzato come una relazione ben ordinata (coaptatio) tra il corpo umano e l’anima umana e tra le parti, rispettivamente, dell’anima e del corpo. Inoltre afferma che vi si dedicherà più avanti: sed de hac quoque posterius dicam, «ma anche di questa parlerò più avanti» (1, 2, pp. 188, 26-30; 189, 1-5 Friedlein). Artificio retorico? Progetto incompiuto? Non sappiamo. L’unico fatto certo è che nei testi che ci sono giunti sinora, Boezio non vi ritornò mai sopra. Ed è proprio da questo spazio del procrastinato, del non detto che hanno preso avvio filosofi, letterati, matematici e trattatisti di musica che hanno citato, glossato, commentato il testo, introducendo numerose congetture e differenti interpretazioni del significato della musica humana coerenti con il loro contesto culturale (ma non con quello di Boezio). Dal non detto boeziano prende spunto l’ipotesi che qui presento, basata su quelle fonti che altrove ho definito le radici dell’approccio antropologico all’estetica di Boezio: ovvero i testi di quegli autori dell’antichità greca e romana a lui noti e che facevano parte della sua chaîne des savoirs. Ultima tappa, prima della monografia in preparazione, quest’articolo completa un progetto di ricerca in corso da circa vent’anni.
2023
Musica humana: «ma anche di questa parlerò più avanti» (sed de hac quoque posterius dicam; Boezio, De institutione musica, I, 2) / D. Restani. - In: IL SAGGIATORE MUSICALE. - ISSN 1123-8615. - STAMPA. - 30:2(2023), pp. 1.1-1.16.
D. Restani
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/969353
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact