Creatività e pensiero critico: il caso della "comunicazione"