Riflessione teorica, a partire da spunti di letteratura brasiliana, sul "sapere della cella" (Gramsci, Schmitt ecc.) ovvero sulla possibilità di configurare un pensiero "recluso". Il concetto di claustrosofia creato attraverso questo contributo (oggetto di una serie di conferenze tenute in Brasile) è entrato nel lessico nella teoria critica brasiliana (ricorrendo in almeno 3 tesi recentemente discusse)

Alegorias claustrosóficas: o pensamento confinado, a exceção e a história literária

VECCHI, ROBERTO
2010

Abstract

Riflessione teorica, a partire da spunti di letteratura brasiliana, sul "sapere della cella" (Gramsci, Schmitt ecc.) ovvero sulla possibilità di configurare un pensiero "recluso". Il concetto di claustrosofia creato attraverso questo contributo (oggetto di una serie di conferenze tenute in Brasile) è entrato nel lessico nella teoria critica brasiliana (ricorrendo in almeno 3 tesi recentemente discusse)
R. Vecchi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/95481
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact