Può sembrare paradossale puntare alla crescita di qualità e di efficacia nell'insegnamento della storia, in tempi che vedono succedersi e attuarsi "riforme" che, nel nome di una sua presunta razionalizzazione volta al contenimento degli "eccessi" di spesa, compromettono oggettivamente le potenzialità formative del nostro sistema scolastico. E' fin troppo facile intravedere nelle continue limitazioni imposte dall'insegnamento un premeditato attacco alla scuola pubblica. In queste condizioni può prevalere l'aspirazione a resistere e a mantenere i livelli faticosamente raggiunti in tanti anni di elaborazioni e sperimentazioni; ma sarebbe un adeguatamente ben poco fertile, dato che le involuzioni apportate e progettate attraverso provvedimenti e decreti si calano su una realtà generale che non è certo giunta ad uno stato ottimale, ma che vede poche eccellenze isolate emergere da un panorama quasi desolante. Come affrontare quindi le questioni legate all'insegnamento della storia nel rispetto delle correlazioni tra crescita, formazione e apprendimento? In questo articolo si affrontano le persistenze e le innovazioni di strumenti e di opportunità nell'insegnamento della storia.

Insegnare storia con efficacia e qualità rinnovate in tempi di crisi e di involuzione del sistema scolastico

BORGHI, BEATRICE;DONDARINI, ROLANDO
2010

Abstract

Può sembrare paradossale puntare alla crescita di qualità e di efficacia nell'insegnamento della storia, in tempi che vedono succedersi e attuarsi "riforme" che, nel nome di una sua presunta razionalizzazione volta al contenimento degli "eccessi" di spesa, compromettono oggettivamente le potenzialità formative del nostro sistema scolastico. E' fin troppo facile intravedere nelle continue limitazioni imposte dall'insegnamento un premeditato attacco alla scuola pubblica. In queste condizioni può prevalere l'aspirazione a resistere e a mantenere i livelli faticosamente raggiunti in tanti anni di elaborazioni e sperimentazioni; ma sarebbe un adeguatamente ben poco fertile, dato che le involuzioni apportate e progettate attraverso provvedimenti e decreti si calano su una realtà generale che non è certo giunta ad uno stato ottimale, ma che vede poche eccellenze isolate emergere da un panorama quasi desolante. Come affrontare quindi le questioni legate all'insegnamento della storia nel rispetto delle correlazioni tra crescita, formazione e apprendimento? In questo articolo si affrontano le persistenze e le innovazioni di strumenti e di opportunità nell'insegnamento della storia.
B. Borghi; R. Dondarini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/95124
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact