Il presente volume nasce dall’esigenza di cristallizzare le riflessioni comuni scaturite durante il Seminario di studio dal titolo “Terrorismo di matrice religiosa, sicurezza e libertà fondamentali” tenutosi il 30 novembre 2022 all’interno del corso di Diritto delle religioni e interculturale previsto nel Corso di Laurea in Scienze Politiche, sociali e internazionali (SPOSI) dell’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna. Il tema è certo complesso con il suo peso perturbante e ci interroga su più piani che hanno sicuramente a che fare con la dimensione giuridica e con il piano della scienza politica, della mediazione interculturale e della comunicazione. Un tema che chiama a sé la necessità prodromica di definire e mappare il campo, distinguendo tra fondamentalismi e terrorismo, capendone matrici e relazioni, soffermandosi altresì sullo stato vigente della normativa italiana e il complesso rapporto con i diritti fondamentali e in specie quello di libertà religiosa. Il volume si arricchisce poi di due analisi necessarie nell’attuale scenario geo-politico, scandagliando l’uso da parte dei terroristi delle nuove tecnologie e in specie della rete e analizzando poi tutte le forme di terrorismo nella loro radix ispirativa, non solo quindi l’estremismo jihadista, pur così tristemente operativo nelle recenti crisi, ma anche il suprematismo bianco e la logica cospirazionista che ricordiamo purtroppo in azione nella strage di Utoya.

Terrorismo di matrice religiosa, sicurezza e liberta' fondamentali

Antonello De Oto
2023

Abstract

Il presente volume nasce dall’esigenza di cristallizzare le riflessioni comuni scaturite durante il Seminario di studio dal titolo “Terrorismo di matrice religiosa, sicurezza e libertà fondamentali” tenutosi il 30 novembre 2022 all’interno del corso di Diritto delle religioni e interculturale previsto nel Corso di Laurea in Scienze Politiche, sociali e internazionali (SPOSI) dell’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna. Il tema è certo complesso con il suo peso perturbante e ci interroga su più piani che hanno sicuramente a che fare con la dimensione giuridica e con il piano della scienza politica, della mediazione interculturale e della comunicazione. Un tema che chiama a sé la necessità prodromica di definire e mappare il campo, distinguendo tra fondamentalismi e terrorismo, capendone matrici e relazioni, soffermandosi altresì sullo stato vigente della normativa italiana e il complesso rapporto con i diritti fondamentali e in specie quello di libertà religiosa. Il volume si arricchisce poi di due analisi necessarie nell’attuale scenario geo-politico, scandagliando l’uso da parte dei terroristi delle nuove tecnologie e in specie della rete e analizzando poi tutte le forme di terrorismo nella loro radix ispirativa, non solo quindi l’estremismo jihadista, pur così tristemente operativo nelle recenti crisi, ma anche il suprematismo bianco e la logica cospirazionista che ricordiamo purtroppo in azione nella strage di Utoya.
2023
100
979-12-5477-356-7
Antonello De Oto
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/950344
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact