Un articolo di compendio, che nuovamente dimostra la continuità potenziale di una collaborazione estremamente positiva di tanti anni con la Rivista Media 2000, che moltissimo aveva già in precedenza pubblicato degli scritti sempre innovativi dell’autrice, durante la Direzione prestigiosa di Giovanni Giovannini. Nella pur modificata struttura della rivista attualmente diretta con grande senso di responsabilità, profonda attenzione e pregiata cura da Maria Pia Rossignaud, ecco che risulta evidente in questo articolo anche la modificata forma delle prose della stessa autrice, che si esprime oggi a favore della fusione armonica di intenzionalità letterarie molteplici, che si riflettono nella precisa serie di scelte lessicali. La valenza didascalica si evince e si esprime nello snodarsi paragrafico rigoroso che prende forme sintattiche anche letterarieggianti. Possiamo quindi parlare di una sinopsi basata su un materiale scientifico più recente, che si concretizza attraverso una stilistica altrettanto inusuale, che richiama le pubblicazioni passate e tuttora storicamente valide, ma che presentano ormai un loro stato di totale compiutezza e completezza. L’autrice si muove avanti, e procede quindi ovvero spazia ampiamente nel contemporaneo attuale e compone nell’ambito di scenari tipici del secondo decennio del XXI, ovvero del terzo millennio, nella piena urgenza ed emergenza dei problemi della congestionata, convulsa società odierna dell’eccesso di informazione.

Una disciplina multimediale: la letteratura computazionale italiana

TONFONI, GRAZIELLA
2010

Abstract

Un articolo di compendio, che nuovamente dimostra la continuità potenziale di una collaborazione estremamente positiva di tanti anni con la Rivista Media 2000, che moltissimo aveva già in precedenza pubblicato degli scritti sempre innovativi dell’autrice, durante la Direzione prestigiosa di Giovanni Giovannini. Nella pur modificata struttura della rivista attualmente diretta con grande senso di responsabilità, profonda attenzione e pregiata cura da Maria Pia Rossignaud, ecco che risulta evidente in questo articolo anche la modificata forma delle prose della stessa autrice, che si esprime oggi a favore della fusione armonica di intenzionalità letterarie molteplici, che si riflettono nella precisa serie di scelte lessicali. La valenza didascalica si evince e si esprime nello snodarsi paragrafico rigoroso che prende forme sintattiche anche letterarieggianti. Possiamo quindi parlare di una sinopsi basata su un materiale scientifico più recente, che si concretizza attraverso una stilistica altrettanto inusuale, che richiama le pubblicazioni passate e tuttora storicamente valide, ma che presentano ormai un loro stato di totale compiutezza e completezza. L’autrice si muove avanti, e procede quindi ovvero spazia ampiamente nel contemporaneo attuale e compone nell’ambito di scenari tipici del secondo decennio del XXI, ovvero del terzo millennio, nella piena urgenza ed emergenza dei problemi della congestionata, convulsa società odierna dell’eccesso di informazione.
TONFONI G.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/94761
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact